Canale Europa TV
Benvenuti su Sapere Tv

Attilio Speciani: la salute è nel piatto

  • it
  • visualizzato 97.756 volte
  • Condividi

Il Dott. Attilio Speciani ci parla di un argomento di grande attualità

Fin dalla sua formazione Attilio Speciani ha privilegiato l'integrazione degli aspetti scientifici classici con quelli delle terapie naturali conciliando, nella sua pratica medica, questi due ambiti che molti considerano “alternativi”, se non addirittura conflittuali. Dopo la laurea in medicina e chirurgia conseguita a pieni voti e dopo l'iscrizione, nel 1979, all'ordine dei Medici di Milano e Provincia, ha svolto attività ospedaliera fino a ricoprire la carica di Assistente di ruolo presso il Centro di Anestesia e Rianimazione dell'Istituto Ortopedico Gaetano Pini di Milano.Terminata l'esperienza ospedaliera e conseguite le due specializzazioni, la sua attività scientifica e professionale si è indirizzata verso il contemporaneo approfondimento sia delle tecniche classiche di diagnosi e terapia, sia di quelle naturali, trovando spesso una via di correlazione tra le diverse metodiche terapeutiche conosciute e studiate. La costante e quotidiana integrazione della medicina naturale con la metodologia scientifica lo ha portato a svolgere un'ampia attività didattica e di ricerca fin dagli albori della crescita del “naturale” in Italia, iniziando la sua attività di insegnamento fin dal 1985.Dal 1997 al 2000 è stato docente presso l'Università di Siena del Primo Master di specializzazione di Terapie integrate in Flebolinfologia. Negli anni 2009 e 2010 è stato docente del Primo Master Universitario di Naturopatia tenuto dall'Università "La Sapienza" di Roma, poi dal 2008 ad oggi è docente di nutrizione presso il Master di Fitoterapia dell'Università di Milano e dal 2010 ad oggi è docente di nutrizione e fitoterapia in gastroenterologia nel Master in Fitoterapia per medici dell'Università di Bologna. Dal 1990 è socio attivo della New York Academy of Science di New York e della European Academy of Allergy and Clinical Immunology (EAACI). Nel giugno 2000 è stato nominato con decreto regionale componente del CTS (Comitato Tecnico Scientifico per la valutazione, il controllo dello sviluppo e la verifica del risultato dei progetti attivati di medicina complementare) della regione Lombardia, incarico che ha mantenuto fino al suo scioglimento nel 2011.