Benvenuto su Primo Piano

Scambio giovani con Rotary

  • it
  • visualizzato 100.566 volte
  • Condividi

Esperienza giovani all'estero con Rotary Scambio giovani con Rotary 2050

Scambio giovani

Credere nei giovani, a mio avviso, non è soltanto atto illuminato di fede nel futuro ma è un must che ci lega alla vita o, almeno, di quello che ancora ne resta nell'inarrestabile declino dei suoi valori fondamentali. In questo il Rotary non ….bada a spese. Da ormai tantissimi anni mette a disposizione la sua organizzazione, il suo impegno e la sua sensibilità spinta per tutto ciò che favorisce la tolleranza e la comprensione fra i popoli ed in particolare fra i giovani del mondo. Partecipare ad uno scambio significa innanzitutto:

  • · Essere ambasciatori per il proprio Paese e la propria comunità
  • · Beneficiare dei vantaggi immensi derivanti dall’immersione in un’altra cultura e in un altro stile

  di vita

  • · Stringere amicizie che quasi sicuramente dureranno tutta la vita, non soltanto nel Paese ospite ma anche con altri studenti provenienti da tutto il mondo
  • · Tornare con una maggiore consapevolezza del mondo e una più profonda comprensione di sé stessi e della propria cultura.

 

ll programma coinvolge annualmente, in tutto il mondo, diverse migliaia di studenti (oltre 400 in Italia) con la possibilità di trascorrere, per ognuno di essi, un intero anno scolastico in un Paese straniero, frequentando una scuola locale e vivendo presso alcune famiglie ospitanti. Il programma è aperto a studenti di entrambi i sessi di età compresa fra i 15 e 19 anni. I candidati sono sponsorizzati da un club Rotary della località in cui risiedono e devono dimostrare eccellenza negli studi e impegno nei riguardi della comunità.Un'altra possibilità, invece, è quella di scambi con una durata variabile da pochi giorni a qualche settimana che si svolgono nel periodo estivo. Possono essere scambi “Family to Family” che consistono in un “match” tra due giovani dai 15 ai 19 anni circa, di nazionalità diversa che vengono ospitati nelle rispettive famiglie per circa un mese oppure un “Camp" che si propone di radunare gruppi di giovani di diverse nazioni, per un periodo solitamente di 2 settimane. I Camp sono organizzati da uno o più Rotary club e predispongono un calendario di attività legate ad un tema (sport, musica, turismo, ambiente, ecc.).Infine gli scambi di nuove generazioni che hanno una durata da alcune settimane ad un massimo di tre mesi, includono in genere l’azione professionale offrendo stage di specializzazione o corsi di aggiornamento estremamente variegati e si rivolgono a giovani di età compresa tra i 21 e i 30 anni.Il programma “Scambio Giovani”, come altri programmi del Rotary International è un service che non si ferma mai: in ogni mese dell’anno c’è sempre qualche studente italiano ospite di un Distretto Rotary in un Paese estero (outbound) o qualche studente straniero ospite in Italia ed in particolare nel nostro Distretto 2050 (inbound) che riunisce una settantina di club lombardi.Anche le mete sono le più svariate: si va verso e da USA, Canada, Germania, Francia, Spagna, Inghilterra, Turchia, Israele, Taiwan, Ungheria, Croazia, Belgio, Finlandia, Olanda, Danimarca, Svizzera. Nel Rotary il tutto è minuziosamente gestito da un'apposita commissione formata da esperti di lunga data di problematiche giovanili che si avvale anche della collaborazione continuativa di  tanti amici rotariani con un'attività diretta di collegamento con le famiglie e di supporto agli studenti stranieri aiutandoli a meglio integrarsi nella comunità locale. Sono previste poi, durante l’anno, diverse attività come recentemente a Cremona per la festa del torrone, a Venezia per il Carnevale, a Cremona per i violini, a Mantova per altro ancora. Alcuni di loro parteciperanno anche ad un tour europeo organizzato in collaborazione con tutti i Distretti italiani ed alle gite organizzate dalle rispettive scuole. Il programma (www.rye2050.org)  aperto a tutti, è alimentato attraverso attività di promozione presso le scuole che attivano colloqui di selezione per arrivare alla composizione del nuovo gruppo di outbound. Gli studenti selezionati sono da subito coinvolti con le loro famiglie in una serie di incontri di preparazione oltre alla definizione degli accordi con i Distretti esteri che li ospiteranno. Un’esperienza indubbiamente unica. Vivere uno “Scambio” vuol dire vivere un insieme di momenti e sensazioni assolutamente irripetibili che in grossa parte vengono trasmesse anche ai rotariani che lavorano nella preparazione, organizzazione e gestione del programma. Meglio di ogni definizione o spiegazione ecco, a conclusione, un breve estratto delle sensazioni di alcuni studenti:

 Mike - dalla Florida

"An exchange never ends, it continues forever, because the only thing guaranteed in life is change, the only thing to satisfy change is understanding, and the only way to truly achieve understanding is adaptation".

Giulia  in Texas

"Essere un Exchange Student è stata la cosa più emozionante della mia vita, ci sono stati momenti difficili soprattutto all'inizio in cui non ero nemmeno più così sicura di potercela fare ed è ciò che mi ha reso così forte, e adesso credo di aver vissuto, almeno a mio parere, la migliore esperienza che avrei mai potuto desiderare e immaginare".

Caterina in Germania

 "Non smetterò mai di ringraziare il Rotary per aver visto in me le potenzialità di vivere un anno

all'estero. Alla fine posso dire che non mi pentirò mai di aver detto di sì: durante quest'anno ho

imparato a conoscere me stessa e a capire i miei interessi e le mie priorità".

Giulia in Missouri

"La parte davvero grandiosa di questo scambio sono gli amici che ho conosciuto.

Volevo solo cogliere l'occasione per ringraziare il Rotary per aver reso possibile tutto ciò. Questo è davvero l'anno della mia vita".

Nicolò a Taiwan

"Se ciò che desideri non si avvera potrebbe andarti meglio, ed è quello che mi sta capitando.

Frequento una modernissima scuola di 7.000 studenti, con un laboratorio per lo studio delle

nanotecnologie, uno sui semi e super conduttori, uno sui campi magnetici e un laboratorio di

informatica all'avanguardia ..... farò parte degli studenti che ricambieranno lo scambio con il

Giappone.

Che splendida opportunità mi è stata data, sia dal Rotary Club sia dalla mia famiglia, di spiegare le ali, sperimentare un'altra cultura e di vivere la vita".

 

Come già si diceva, l'attività non si ferma. Vi aspettiamo.