BENVENUTO SU CANALE EUROPA 2

Awana-Gana incontra Sua Eccellenza Antonio Morabito: una Ambasciata a regola d'arte

  • it
  • visualizzato 100.714 volte
  • Condividi

Sua Eccellenza Antonio Morabito:una Ambasciata a regola d'arte

L'ambasciatore Italiano presso il Principato di Monaco Antonio Morabito, racconrta in questa intervista il suo operato nel Principato e dell'idea che ha avuto di arricchire   l'Ambasciata, di tante opere d'arte che sono state donate da numerosi  italiani, che così facendo, hanno contribuito a rendere l'Ambasciata Italiana nel Principatao di Monaco davvero speciale, una Ambasciata a regoila d'arte, in tutti in sensi.

L'Ambasciatore ANTONIO MORABITO   è nato a Reggio Calabria, di formazione cattolica, dopo gli studi liceali é stato alunno dell'Almo Collegio Capranica e della Pontificia Università Gregoriana. Laureatosi in Scienze Politiche all’Università “La Sapienza” di Roma, è entrato nella carriera diplomatica della Repubblica italiana nel 1986. Al Ministero degli Affari Esteri, Affari Politici, Ufficio ONU e membro della delegazione italiana all’Assemblea Generale delle Nazioni Unite.

Primo Segretario di Legazione per i settori politico, economico e commerciale all’Ambasciata d’Italia a Jakarta (1989 - 1993). Pubblica il libro “Indonesia Arcipelago delle Meraviglia”.

Console d’Italia a Mendoza, Argentina (1993 - 1996). Pubblica il volume “Italiani a Mendoza” e fonda il periodico “Avvenimenti Italia-Cuyo”.

  A Roma, dal 1997 al 2000, all’Ufficio del Consigliere Diplomatico del Presidente del Consiglio dei Ministri.

Nel dicembre 2000, inviato come Primo Consigliere all’Ambasciata d’Italia a  Teheran.

Rientra al Ministero degli Esteri nel 2003 come Coordinatore per la Comunicazione e le attività istituzionali pubbliche della Direzione Generale per la Cooperazione allo Sviluppo.  Cura le pubblicazioni: “L’impegno dell’Italia per i diritti di bambini, adolescenti e giovani” (Firenze: Istituto degli Innocenti, 2004); “Nassiriya, la città, la sua gente,la Cooperazione italiana” (Roma:RAI Eri, 2004).; “Darfur, un dramma dimenticato” (Roma: Ministero degli Affari Esteri. DGCS, 2005); “Solidarietà e Sviluppo – L’impegno della Cooperazione Italiana nel Mondo” (Roma: Ministero degli Affari Esteri - DGCS, 2006). Promuove e coordina la realizzazione del Film “All the invisible children” e la realizzazione delle “Giornate per la  Cooperazione Italiana” 2004 – 2005.

   Dal luglio 2006 alla Presidenza del Consiglio dei Ministri quale Consigliere Diplomatico del Ministro delle Politiche per la Famiglia. Tra i promotori dei lavori della Conferenza Nazionale per la Famiglia (2007). Dal 2008, Coordinatore per la Comunicazione alla Direzione Generale per la Promozione e la Cooperazione Culturale, si occupa della promozione pubblica e istituzionale  delle attività culturali del Ministero degli Affari Esteri. Promosso Ministro Plenipotenziario (2009)

  Il 14 ottobre 2010 presenta le lettere credenziali del Presidente della Repubblica italiana  al Principe Alberto II di Monaco e inizia il mandato di  Ambasciatore d’Italia nel Principato di <Monaco.

Promuove iniziative “Incontri con Regioni e Città d’Italia e l’Esposizione “Stile Italiano arte e design”al Grimaldi Forum, in occasione dei 150 anni dell’Unità. Organizza   eventi e manifestazioni del “Mese della Cultura e Lingua italiana”, giunto alla terza edizione. Realizza il rinnovo della sede diplomatica che ospita oggi una importante collezione di arte classica e contemporanea, arredamenti, oggetti d’arte e decorazione degli ambienti , grazie alla donazione di privati e artist. Avvia la pubblicazione del volume sull’Ambasciata d’Italia a Monaco .

Antonio Morabito è sposato con Carina Marcela Diaz ed ha due figli, Carlo Agostino e Maria Elena.

       E’ Commendatore dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana, dell’Ordine Equestre del Santo Sepolcro, della Repubblica del Cile e della Repubblica d’Indonesia, di Merito del Sacro Militare Ordine Costantiniano di San Giorgio. Accademico Onorario dell'Accademia Nazionale della Cucina. Ha ricevuto dalla Città di Reggio Calabria  i Premi  il “Bergamotto d’Oro”,  il “San  Giorgio d’Oro” e “Bronzi di Riace”.